Urologo a Brescia e Bergamo

Andrologia

Deficit erettile
Lo studio più noto in materia di deficit dell’erezione ha dimostrato la presenza di questa patologia nel 52% della popolazione tra i 40 e i 70 anni di età.
E’ attualmente consuetidine rivolgersi all’urologo/andrologo per risolvere questo tipo di problematiche che si ripercuotono negativamente anche sulle dinamiche della vita della coppia.
Le terapie vanno dalla somministrazione di farmaci per via orale, iniettiva o transuretrale al posizionamento di protesi peniene malleabili o semirigide.

 

Eiaculazione precoce
L’ eiaculazione precoce è una disfunzione molto comune e poco compresa.
La persona affetta da questo tipo di problematiche è portata ad evitare l’attività sessuale per lo stress che comporta e a provare frustrazione nel timore che la/il partner siano insoddisfatti.
In questo caso è compito dell’urologo capire se il problema è presente o se invece si tratta di un’erronea convinzione del paziente.
Nel caso in cui si renda necessario un trattamento vi sono diverse opzioni a disposizione, dal trattamento farmacologico alla terapia comportamentale a quella chirurgica.

 

Incurvamento del pene.
L’incurvamento del pene è una patologia generalmente secondaria alla sindrome di La Peyronie.
Essa colpisce fino al 9% della popolazione maschile adulta ed è caratterizzata dalla formazione di una placca fibrosa a livello del pene che ne provoca l’incurvamento in fase di erezione.
Esso ostacola i rapporti sessuali e in alcuni casi li rende impossibili.
Non esiste in questi casi terapia diversa da quella chirurgica.

 

HAI UN PROBLEMA
UROLOGICO O ANDROLOGICO?

EFFETTUA IL TEST ONLINE