Urologo a Brescia, Bergamo e Desenzano del Garda

Cistectomia radicale robotica con neovescica interna

12 maggio, 2016 / Scritto da: dott. Alberto Gritti / Categoria: Senza categoria

Cistectomia radicale robotica con neovescica costruita all’interno dell’addome.
RARC (robot-assisted radical cistectomy with intracorporeal neobladder diversion)

In caso di tumore vescicale infiltrante oppure superficiale, ma resistente ai trattamenti conservativi (resezione + terapie endocaitarie/BCG (bacillo di Calmette e Guerin) si rende necessario procedere con la cistectomia radicale, ovvero l’asportazione completa della vescica e la successiva ricostruzione di una “nuova vescica” confezionata tramite un’ansa intestinale.

La maggioranza dei centri fino a poco tempo fa asportava tramite il robot Da Vinci la vescica, ma poi per ragioni di difficoltà tecniche, essa veniva ricostruita all’esterno dell’addome.

Ora è possibile invece ricostruire la “nuova vescica” tutta all’interno dell’addome tramite il robot.Quali sono i vantaggi dimostrati dagli studi che paragonano le 2 tecniche?
Eccoli qui elencati:

  • minor perdita di sangue
  • minore manipolazione dell’intestino
  • ridotta morbilità legata alle incisioni (sono incisioni più piccole)
  • ridotto uso di antidolorifici postoperatori
  • minore durata della degenza ospedaliera
  • precoce ritorno all’attività lavorativa

Per le ragioni sopraelencate è facilmente prevedibile che a breve quella qui descritta diverrà la tecnica Gold Standard per trattare una patologia che purtroppo in Lombardia ha una delle incidenze più elevate al mondo.

GUARDA TUTTE LE NEWS

ULTIMI ARTICOLI