Urologo a Brescia e Bergamo

Biopsia Prostatica Ecoguidata

Questo esame viene eseguito sotto controllo ecografico con lo scopo principale di individuare tumori della prostata.

Come avviene l’esame
La procedura è ambulatoriale, cioè la dimissione avviene in giornata poche ore dopo l’esecuzione dell’esame.
Dopo avere eseguito un’anestesia locale (salvo eccezioni in cui viene praticata l’anestesia generale) si introduce la sonda ecografica nel retto e successivamente si va ad inserire l’ago che preleva il frustolo di tessuto prostatico.
Si può procedere per via transperineale, cioè introducendo l’ago nello spazio tra l’ano e i testicoli oppure si può procedere per via transrettale, cioè perforando con l’ago bioptico la parete rettale e conseguentemente raggiungendo la prostata.
La scelta su quale via intraprendere è a discrezione dell’urologo.
Molti pazienti a Brescia mi chiedono se la procedura sia dolorosa. Non si può negare che un pò di dolore lo si senta, ma nessuno dei pazienti che ha eseguito la biopsia prostatica richiede di eseguirla in anestesia generale le volte successive, quando sono necessarie.
Questo significa che il fastidio è del tutto tollerabile

Indicazioni

  • PSA oltre i limiti
  • PSA sotto il limite se la densità del PSA non è compatibile con il grado di ipertrofia prostatica benigna
  • PSA sotto il limite se la velocità di incremento è importante
  • Rapporto PSA libero/totale anomalo
  • Esplorazione rettale che documenti una prostata aumentata di consistenza
  • Ecografia prostatica transrettale con reperti anomali
  • Risonanza magnetica multiparametrica prostatica (mpMRI) con referto sospetto.

HAI UN PROBLEMA
UROLOGICO O ANDROLOGICO?

EFFETTUA IL TEST ONLINE